• Organizzazione personale e familiare

    HOME BINDER: di cosa si tratta, pro & contro

    Se non fosse che avrei potuto beccarmi una bella denuncia da chi questo aggettivo lo ha reso parte del suo brand un bel po’ di anni fa, Organizzatamente poteva benissimo chiamarsi  “La professional organizer cinica”.

    home binder pro e contro organizzatamente 1
    home binder pro e contro organizzatamente

    Ho infatti il difetto (anche se lo sfoggio con un po’ di vanità perché tutto sommato mi piace) di pensare sempre che la maggior parte dei trend siano privi di sostanza e contenuto e quindi tendo ai allontanarmene con un po’ di superiorità..

    Così, quando la mia bravissima collega Silvia, che si occupa del blog, mi ha proposto di scrivere un articolo sull’home binder, la mia prima reazione è stata “Mmmpff…, ecco l’argomento di moda…”. (Silvia, non me ne volere 😉 )

    Se però non sai cos’è l’home binder facciamo un passo indietro e scopriamolo insieme.

    HOME BINDER: DI COSA SI TRATTA

    In inglese il binder è il faldone, il porta-documenti con gli anelli per capirci. L’home binder è quindi un faldone dedicato a tutto quello che riguarda la casa, che può essere in versione: agenda, raccoglitore con anelli, quadernone o anche una lavagna gigante a disposizione e visibile a tutti i componenti della casa appena in un luogo di facile visibilità!

    Puoi dividerlo in sezioni e registrare al suo interno tutto ciò che può essere utile al funzionamento di casa e famiglia (e che, come sappiamo, è tanta roba!).

    cose lhome binder organizzatamente
    cose lhome binder organizzatamente

    Può senza dubbio essere molto utile se hai tanti aiuti domestici (colf, baby sitter, ecc) che devono gestire diversi compiti in tua assenza.

    Per esempio: puoi creare delle checklist per le pulizie della casa, elencare i numeri di emergenza o degli amici, eventuali terapie farmacologiche dei tuoi figli, ecc.

    O ancora puoi usarlo per appuntarti il menù settimanale e le cose da (far) comprare al supermercato.

    Possiamo dire che sia uno strumento per contenere tutte le informazioni utili per la gestione della casa e la famiglia, in particolare se numerosa!

    Finora sembra tutto bello e utile, no? 

    Affinché l’home binder sia veramente funzionale, però, l’ideale sarebbe che fosse posizionato in un luogo a portata di mano e facilmente accessibile a tutti. Questo proprio perché, per essere utile deve essere consultato e aggiornato spesso. E infatti, nelle case anglosassoni (terra di provenienza di questo tool), l’home binder viene lasciato in bella vista sul bancone della cucina. 

    HOME BINDER: FA PER TE?

    Ed è da questo dettaglio, che voglio partire per iniziare a mettere in luce alcuni aspetti dell’home binder su cui ti invito a ragionare. Per capire se questo strumento fa davvero per te e per la tua famiglia:

    1. Hai davvero lo spazio per tenere un home binder a portata di mano? Se non sul banco della cucina, magari in un pensile in soggiorno, per esempio?
    2. Hai almeno una/due persone che “gravitano” in casa tua in tua assenza e che potrebbero effettivamente trovare utile questa soluzione?
    3. I tuoi aiuti domestici parlano e leggono l’italiano o una lingua che conosci bene anche tu? È importante che le informazioni presenti nel binder siano facili da scrivere e da leggere per tutti.
    4. Se non hai aiuti domestici, pensi che l’home binder possa effettivamente essere utile ai tuoi familiari? (Spoiler, il modo migliore per scoprirlo è chiederglielo prima e testarlo poi)
    5. Sei sicura che un organizer cartaceo sia quello che fa per la tua famiglia? E se fosse meglio uno strumento digitale?
    6. Hai tempo di organizzare e aggiornarlo o diventerebbe l’ennesima voce di cose da organizzare che si aggiunge alla tua già chilometrica lista?
    home binder fa al caso mio Organizzatamente
    home binder fa al caso mio Organizzatamente

    Non mi fraintendere, l’home binder ha sicuramente una sua utilità in alcune situazioni. Ma come sempre è importante prima di tutto capire se sarebbe effettivamente utile per te. Per farlo devi provare!

    COME INIZIARE

    Se pensi che l’home binder possa  essere uno strumento funzionale per la vostra routine, puoi iniziare creandone uno molto “basic” utilizzando semplicemente un quaderno con dei post-it segnalibro a dividere le diverse sezioni. 

    Il motivo per cui spesso si opta per il faldone con gli anelli è la possibilità di inserirvi documenti e modificare l’ordine delle sezioni al bisogno.

    PRO TIP

    Se scopri che questo strumento è perfetto per voi, puoi anche decidere di investire una manciata di euro su Etsy e acquistare un bundle di modelli per home binder (la maggior parte in inglese).

    Credo di averti detto tutto quello che c’è da sapere sull’Home Binder, non ti resta che provare e capire se fa al caso tuo e se ti va poi condividere la tua esperienza con me nella sezione dei commenti del blog.

  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Certificazioni