• Senza categoria

    Acquisti indispensabili per il bebè in arrivo – Parte 2

    Seconda parte del post dedicato agli acquisti indispensabili se c’è un bebè in arrivo. Se ti sei persa la prima, la trovi qui.

    La nanna

    Narra la leggenda che i bambini che dormono da soli esistano. Io personalmente non ne ho mai conosciuto nessuno e li considero un po’ come degli esseri mitologici, qualcosa di analogo all’araba fenice (“che ci sia ciascun lo dice, dove sia nessun lo sa” per citare Metastasio, che però parlava di un’altra cosa).

    Detto questo, ovviamente, è anche giusto non rassegnarsi a questo dato di fatto e ogni tanto provare a mettere il bebè nel proprio lettino per abituarlo all’idea, o, perché no, affidarsi a una consulente del sonno, però, tieni comunque presente che i primi mesi il piccolo richiederà probabilmente la tua vicinanza anche di notte.

    Ora che conosci la dura realtà, perché non cerchiamo di analizzare quali sono le possibilità che ti si prospettano per organizzare il momento nanna al meglio, a livello di acquisti da fare?

    Culla

    La più classica dei classici: va benissimo se la erediti o se te la regalano. Ancora meglio se è una di quelle culle con la spondina laterale rimovibile (tipo questa), che può essere attaccata al letto matrimoniale: tu te ne stai bella comoda nel tuo letto e hai il tuo piccolo accanto a te, abbastanza vicino per allattarlo o consolarlo, senza doverti alzare.

    In alternativa, se non hai una culla ma hai deciso di acquistare un trio, puoi provare a usare la navicella come culla.

    Lettino montessori

    Se però non hai una culla o una carrozzina, piuttosto che acquistare una di queste due o un lettino con le sbarre (e se ne hai lo spazio), puoi valutare l’opzione lettino montessoriano: un materasso poggiato su delle doghe posizionate direttamente sul pavimento. Puoi decidere di crearlo tu, proprio in questo modo, o di comprare una struttura per lettino montessori.

    Ce ne sono di tutti i tipi, questo è in vendita su Amazon

    Perché secondo me è un’ottima opzione

    Come dicevo sopra, la grande maggioranza dei bebè amano dormire con la propria mamma e spesso è una situazione necessaria anche per via dell’allattamento.

    Il lettino montessori non solo può andare bene già da 0 mesi, magari mettendo un riduttore per far sentire il bebè più contenuto ed evitare che scivoli per terra (cosa che, se anche succedesse, non creerebbe comunque danni, data la bassezza del letto), ma sarebbe anche comodo nel caso in cui dovessi sdraiarti accanto a lui per allattarlo, calmarlo, addormentarlo. Tutte cose che sarebbe praticamente impossibile fare con una culla a spondine fisse o con il lettino con le sbarre.

    Inoltre scegliendo questa soluzione, avrai un materasso già abbastanza grande da permetterti di farci dormire il tuo piccolo fino ai 3/4 anni (forse anche di più, a seconda della misura), senza cambiare continuamente struttura.

    Altro vantaggio: potrai comprare delle lenzuola singole che userai per anni (anche quando il piccolo crescerà), senza dover comprare seimila tipi di lenzuola di misure diverse.

    Se questa soluzione ti incuriosisce, fai prima una prova appoggiando un materasso direttamente sul pavimento (se hai delle doghe su cui appoggiarlo, meglio). In questo modo potrai testare, a costo zero, se per te questa soluzione funziona ed eventualmente decidere per l’acquisto di una struttura vera e propria. Inoltre la soluzione “fai-da-te” è perfetta anche se hai poco spazio o magari non hai ancora una vera e propria cameretta per il tuo bebè, perché di solto le strutture sono ovviamente più ingombranti.

    Pigiami e copertine

    Finché i bebè sono piccolini e non sanno ancora girarsi da soli nel lettino, la copertina può essere utile, perché non riescono a togliersela di notte. Stai comunque attenta a non coprire troppo il piccolo, perché il surriscaldamento è tra le cause della SIDS.

    Per cui se hai una casa abbastanza calda, per la nanna può bastare una tutina di ciniglia, senza copertina, o un pigiamino in cotone + copertina, anche in inverno.

    Non ti serviranno cuscini in questa fase, che anzi, possono essere pericolosi quando sono così piccoli.

    E ora, dimmi, ci sono dubbi a cui non hai trovato risposta in questi articoli?

    N.B. Con alcuni dei siti linkati qui sopra Organizzatamente ha un’affiliazione e ottiene una piccola quota di ricavi, senza variazioni sul prezzo. Naturalmente, potete cercare le stesse cose attraverso qualsiasi motore di ricerca.

  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    One comment
    Acquisti indispensabili per il bebè in arrivo – Parte 2