• acquisti, casa, Neomamme, Tips

    Angolo allattamento: che cos’è?

    come CREARe UN angolo allattamento può FACILITArti LA VITA NEL POST PARTO

    Salvo eccezioni, durante i primi mesi con un neonato si passa tantissimo tempo sedute o sdraiate, soprattutto se si decide di allattare.

    Ok, ci sarà sempre chi è più dinamica e chi meno, ma, soprattutto se allatti, ti rendi conto molto presto che a volte i piccoli possono stare attaccati al seno per mooolto tempo e a volte ci si addormentano pure.

    C’è però da dire che alla fine questa fase non è nemmeno tanto male se te la puoi godere senza troppi pensieri e impegni.

    Una buona soluzione per fare in modo di non doversi alzare troppo spesso e disturbare il proprio piccolo, può essere creare un piccolo “angolo allattamento” (gli anglosassoni lo chiamano Nursing station), o comunque una sorta di postazione dove tenere tutto quello che riguarda il tuo piccolo a portata di mano, che sia nella tua camera, nella sua stanza o in soggiorno.

    angolo allattamento
    Foto di NIKOLAY OSMACHKO da Pexels

    Dove creare l’angolo allattamento

    Prima di tutto, se non hai intenzione di “accamparti” sul divano del soggiorno, ti servirà una poltrona comoda, con schienale alto e poggia piedi.

    Se ti piace e ti trovi comoda, una bellissima idea potrebbe essere una sedia a dondolo, che ti permetterebbe anche di cullare il tuo piccolo per farlo dormire. Questa è stu-pen-da.

    La trovi qui

    Tra l’altro, la sedia a dondolo per me ha un fascino incredibile da quando ho visto questo.

    Cosa deve includere un angolo allattamento

    Naturalmente alcune delle cose qui sotto non ti serviranno e magari te ne serviranno altre.

    Il bello è proprio che questo spazio puoi personalizzarlo come preferisci, e a seconda delle vostre necessità e del periodo. Questi sotto vogliono essere solo alcuni spunti da cui partire:

    • un cuscino per l’allattamento
    • un cuscino per sostenere il collo
    • degli asciugamani ospite per i rigurgiti e le perdite di latte
    • degli auricolari senza filo per chiacchierare con le amiche o ascoltare un podcast (questi li ho testati personalmente, non proprio economici ma davvero validi)
    • un cavo per ricaricare telefono/ipad
    • intrattenimento: libri/ipad/kindle (io mentre allattavo ho guardato tantissime serie tv e proprio in questi giorni sto preparando una guida con le mie serie preferite su Netflix e Amazon Prime Video, perfette per questo periodo della vita. Se vuoi riceverla ti consiglio di iscriverti alla mia newsletter, dove ogni mese faccio un sacco di regalini alle mie iscritte)
    • snack (frutta, noci, cioccolato)
    • acqua
    • un fasciatoio portatile (comodissimo, se ne possono prendere due o tre da tenere in vari posti, tra cui nella borsa per uscire)
    • dei pannolini per dei cambi veloci
    • qualche body

    COME ORGANIZZARE L’ANGOLO ALLATTAMENTO

    Per contenere tutti questi oggetti hai tantissime soluzioni e naturalmente dipende sempre da dove si troverà il tuo angolo allattamento.

    Alcune idee:

    • mettere tutto su un carrellino con ruote che puoi spostare a seconda di dove decidi di stare (a letto, sul divano)
    • utilizzare dei contenitori come questi, facili da spostare e che puoi appoggiare sopra o inserire dentro ai mobili vicini alla tua postazione (una libreria o un mobile basso) .

    Insomma, via libera alla creatività e alle soluzioni più svariate.

    Se ti va condividi qui sotto i tuoi dubbi o suggerimenti!

    N.B. Con alcuni dei siti linkati qui sopra Organizzatamente ha un’affiliazione e ottiene una piccola quota di ricavi, senza variazioni sul prezzo. Naturalmente, potete cercare le stesse cose attraverso qualsiasi motore di ricerca.

  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *