• FAMIGLIA, Neomamme

    Due cose da fare prima della nascita di un figlio

    (e sono gratis!)

    Ogni gravidanza è diversa.

    Non solo nel senso che ogni mamma affronta la gravidanza in maniera diversa, ma anche che la stessa mamma può avere due gravidanze totalmente diverse tra loro.

    Stare bene, potersi muovere e poter fare quasi tutto fino alla fine dei nove mesi, è davvero una grande fortuna: ti permette, tra le altre cose, di fare gli ultimi preparativi, prima che la tua vita venga completamente ribaltata.

    (Ehi, psst! Dico a te! Se non sei nel gruppo delle mamme che riescono a vivere una vita quasi normale fino al nono mese, non deprimerti! Ti trovi nella situazione perfetta per imparare a pianificare e delegare, due attività che ti torneranno utilissime quando sarai a casa con il nuovo arrivato di poche settimane. E per gli acquisti: sempre sia lodato lo shopping online!)

    La sindrome del nido

    In ogni caso, in quest’ultimo periodo, è facile farsi prendere dalla sindrome del nido, dove si inizia concretamente a pensare a cosa servirà al bebè quando nascerà.

    cose da fare prima della nascita
    Foto di Kevin Blanzy da Pexels

    Questa sindrome è un’esigenza fisiologica e ancestrale, su cui però fanno leva anche i business legati al mondo dell’infanzia, che se ne escono ogni giorno con prodotti pensati per i bebè e le loro mamme, la cui utilità andrebbe, a dire il vero, bene analizzata prima di farsi prendere dalla foga dell’acquisto.

    Di frasi e teorie su mamme e neonati se ne dicono e se ne leggono molte, e siccome io sono un bastian contrario per natura, su molte non sono d’accordo. Ce n’è una, però, che trovo davvero sensata e dice più o meno così: quando un bimbo nasce non ha bisogno di nient’altro se non della sua mamma.

    Senza addentrarci in discorsi complessi riguardo alle varie teorie dell’attaccamento, anche la mia esperienza personale mi ha effettivamente dimostrato quanto un bimbo sia effettivamente più tranquillo se ha la sua mamma vicino.

    Per questo, io ho la mia personale teoria riguardo a quali siano le cose davvero importanti da fare prima della nascita, e non c’entrano molto con gli acquisti (poi il post con gli acquisti utili lo faccio lo stesso, promesso), anzi, tutt’altro.

    Ha piuttosto a che vedere con l’alleggerimento e la semplificazione.

    1. Elimina il superfluo (fai decluttering)

    Ti ho già detto che le prime settimane saranno una bella maratona, per questo è fondamentale avere una casa funzionale in tutti i suoi aspetti.

    Per organizzarla al meglio, la fase a mio avviso più importante è iniziare a eliminare le cianfrusaglie.

    Il mio consiglio è di concentrarti su quelle aree che frequenterai maggiormente una volta a casa e che dovranno essere facilmente fruibili (cucina, soggiorno, bagno, camera da letto).

    Fai così:
    • Per ciascuna di queste aree inizia a eliminare quegli oggetti che:
      • non usi più;
      • sono rotti;
      • non ti piacciono più;
      • non ti sono mai piaciuti;
      • sono rovinati.
    • Per ciascuno di questi decidi se donarli, buttarli, venderli o riciclarli.
    • Smaltisci poi i vari oggetti o rischi di ritrovarteli in giro ancora per un bel po’. Se non puoi occupartene tu chiedi aiuto al tuo compagno o a un’amica, oppure se vuoi regalare cose in buone condizioni cerca i gruppi Facebook “Te lo regalo se vieni a prenderlo”.
    • Ovviamente: non sollevare pesi, non salire su sedie o scale e non fare sforzi, ma fatti aiutare!
    Meno cose, più spazio.

    Eliminando il superfluo recupererai preziosissimo spazio, e questo ti permetterà, prima di tutto, di vivere in un ambiente più ordinato e, se lo vorrai, di fare il passaggio successivo: riorganizzare gli spazi in maniera più funzionale.

    Pensa ad esempio che spesso avrai in braccio un piccolo neonato e anche un gesto semplice come tirare fuori una pentola per cuocere una pasta potrebbe essere complicato se gli spazi non sono ben organizzati.

    2. Prepara in anticipo dei pasti da scongelare al bisogno per le prime settimane

    cose da fare prima della nascita
    Foto di Ella Olsson da Pexels

    Questo consiglio lo avrai probabilmente già sentito, e il motivo per cui è così popolare è che è davvero molto utile, ancora di più se deciderai di allattare!

    Avere dei pasti appetitosi e nutrienti, porzionati e pronti da scaldare ti permette di mangiare quando hai fame e di mangiare bene (nutrendo al meglio anche il tuo bambino) senza dover perdere tempo a pianificare i pasti, fare la spesa, cucinare.

    Se decidi di percorrere questa strada..

    Fai così:
    • pianifica i pranzi per le prime due settimane (anche perché, a meno che tu non abbia una cella frigorifera stile ristorante, lo spazio nel freezer di noi comuni mortali è piuttosto limitato);
    • Per facilitarti la vita puoi considerare dei piatti unici (e quindi completi da un punto di vista nutritivo): pasta al forno, torte salate, pasticci di pesce e verdure;
    • Dividi in porzioni singole e scrivi sulla confezione il contenuto;
    • Riponi tutte le porzioni in freezer, pronte per essere scaldate;
    • Fai anche una scorta di snack sani che puoi tenere in frigo o in dispensa per gli spuntini.

    Queste due dritte che ti ho dato non sono dei palliativi, sono due soluzioni che vanno in profondità e ti che ti aiuteranno concretamente a goderti le prime settimane da neomamma senza stressarti per il disordine, senza crampi per la fame e con la certezza che stai facendo tutto il necessario per il bene tuo e del tuo piccolo.

    Soprattutto: sono due attività alla portata di tutti.

    Tuttavia, se pensi di avere bisogno di un aiuto per rendere funzionali gli spazi della tua casa o organizzare i pasti delle prime settimane, scrivimi.

    Possiamo pensare insieme a una soluzione incentrata su di te e sulle tue necessità (anche alimentari, con l’intervento di una professionista esterna).

    Io ti guiderò e ti aiuterò a trovare la soluzione migliore: quella che ti consentirà di dedicarti solo a riposarti e a goderti questa nuova esperienza, senza paranoie.

  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    One comment
    Due cose da fare prima della nascita di un figlio