• Riflessioni, Tips

    La stanza del fango: organizzare l’ingresso di casa

    Come fare per organizzare l’ingresso?

    Un ambiente domestico da rivalutare per la sua funzione organizzativa e igienica

    Oggi ti spiego come organizzare l’ingresso di casa al meglio, un ambiente domestico da rivalutare per la sua funzione organizzativa e igienica.

    Da quando mi occupo di organizzazione della casa ho avuto modo di riflettere sul concetto di mudroom (letteralmente “la stanza del fango”), nome che gli anglosassoni danno a un’intera stanza o a una zona della casa dedicata proprio a custodire impermeabili, giacche, stivali e scarpe.

    organizzare ingresso casa
    Da Pinterest

    Possiamo dire che la mudroom è lo step successivo al togliersi le scarpe e lasciarle all’ingresso. Si tratta di una zona organizzata (di solito vicino alla porta d’ingresso) dove lasciare tutto ciò che è stato a contatto con l’esterno, proteggendo la casa e i suoi inquilini da germi e sporcizia.

    Oggi, questo ambiente (di cui personalmente sostengo fortemente l’utilità e il suo valore organizzativo soprattutto quando si vive in famiglia), diventa ancora più attuale in seguito alle regole di igiene che sono entrate nelle nostre vite con la pandemia da coronavirus.

    A mio modesto parere, non sarebbe negativo se queste regole igieniche ci accompagnassero anche in futuro, indipendentemente dal covid-19.

    Come organizzare l’ingresso di casa (Anatomia dell’ingresso perfetto)

    Personalizzabile a seconda delle necessità di chi lo fruisce, l’ingresso si può ricavare anche se non si ha uno spazio propriamente adibito a questa funzione, semplicemente destinando una zona del proprio soggiorno a questo scopo. La trasformazione di un’area della stanza in un ingresso organizzato non è per niente difficile, bastano pochi elementi chiave:

    • una panca su cui sedersi per togliersi le scarpe. Questa di Maisons du Monde ha anche un paio di cassetti per riporre qualche accessorio:
    • ganci appendiabiti per appendere giacche, cappotti, cappelli, ma anche zaini e borse; questi sotto il ho trovati su Amazon
    • ceste, cestine, scatole per riporre scarpe da casa, ma anche accessori (sciarpe, guanti, occhiali);
    • elementi decorativi a piacere: piante, cuscini, specchi, quadri.

    Più o meno l’idea è questa:

    organizzare ingresso casa
    Photo by Douglas Sheppard on Unsplash

    Iniziamo a vedere come organizzare l’ingresso di casa qual è la sua utilità, da un punto di vista della gestione familiare.

    I vantaggi di un ingresso organizzato

    • in un vassoio puoi lasciare tutto quello che serve per uscire (chiavi, portafoglio, occhiali da sole), velocizzando il momento dell’uscita
    • basta un cestino dove riporre la posta in attesa di essere letta, o i materiali/documenti che servono per le commissioni della settimana per non chiedersi “dove l’ho messo?”
    • si possono riporre anche gli zaini della scuola dei bambini, in maniera da sapere sempre dove si trovano e non dimenticarseli quando si esce per andare a scuola
    • abbinando a ogni membro della famiglia un gancio appendiabiti, una o due scatole o un ripiano, e personalizzandoli con i nomi, ognuno saprà dove prendere e rimettere le proprie cose e sarà anche responsabile di mantenere l’ordine dei propri spazi. Per i piccoli questo vuol dire acquisire autonomia e autostima. NB: per i bambini bisognerà pensare a ganci che siano alla loro altezza e a identificare le loro ceste con le proprie foto (per i più piccoli che ancora non leggono).

    Niente male, no?

    Il consiglio da P.O.

    In questo periodo in cui dobbiamo stare ancora molto attenti a nuovi contagi, puoi aggiungere all’ingresso un cestino con:

    • mascherine pulite e guanti monouso;
    • una scatolina dove riporre le mascherine usate che devono essere lavate;
    • un sacchettino dove mettere i guanti monouso da buttare;
    • un dispenser di gel igienizzante come prima barriera, in attesa di andare in bagno a lavarti le mani.

    E mi raccomando ricordati sempre di pulire le mani con il gel e solo a quel punto toglierti la mascherina!

    Se questo articolo ti ha ispirato e vuoi provare a creare questo spazio in casa tua, sulla mia bacheca dedicata di Pinterest trovi un po’ di idee per tutti i gusti, sempre con un occhio alla funzionalità ma anche all’estetica!

    Non dimenticarti di iscriverti alla newsletter per ricevere nuovi articoli con spunti e ispirazioni legate al mondo dell’organizzazione personale! Se invece hai qualche dubbio o vuoi semplicemente dirmi ciao, scrivimi qui!

  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    2 comments
    La stanza del fango: organizzare l’ingresso di casa