• Senza categoria

    Menù settimanale in emergenza

    Comprare il giusto senza sprecare cibo, tempo, soldi, energie e spazio in momenti di emergenza

    Oggi vorrei approfondire un argomento che credo troverai molto utile in questo periodo, cioè come programmare un menù settimanale in momenti di emergenza.

    Dopo circa una settimana e mezzo di reclusione, ormai quasi un mese fa, ho avuto una giornata “no”, in cui è venuta fuori tutta la preoccupazione, l’ansia, la frustrazione, la stanchezza che avevo accumulato in quei giorni – ed evidentemente non ancora elaborato – legata alla situazione Coronavirus.

    Dopo questa sorta di scossone di assestamento mi sono placata e, da quel momento, la mia quarantena è stata tutto sommato piuttosto piacevole: abbiamo trovato il nostro modo di strutturare le giornate in maniera da riuscire a lavorare, ma anche a organizzare delle attività per i bimbi, che la sera, evidentemente stanchi, crollano alle 20.30 e ci permettono di vederci una puntata di una serie insieme, mentre ci beviamo un bicchiere di vino o mangiamo un po’ di gelato.

    Insomma, onestamente: in casa ci stiamo bene e di uscire per andare a fare la spesa nessuno di noi sembra averne molta voglia.

    quadro casa dolce casa

    Ma considerato che le consegne online sono impossibili da prenotare, ogni tanto tocca uscire anche a noi per rifornire la dispensa.

    E così oggi voglio darti qualche consiglio su come sfruttare al meglio non solo le riserve di alimenti che hai già disponibili in casa, ma anche il tuo tempo, i tuoi soldi e le tue energie, evitando di uscire quando non necessario e di comprare cose che non ti servono. Insomma, come organizzarti per gestire dispensa, menù settimanale e spesa in tempi di emergenza. Oggi come oggi, mi sembrano consigli più che mai utili, non pensi?

    Con il menù settimanale d’emergenza non sprechi cibo

    Poiché in questo periodo di emergenza si deve principalmente stare a casa e uscire il meno possibile, il menù settimanale torna molto utile, permettendoti di pianificare nel dettaglio i pasti per tutti, per una o due settimane.

    menù settimanale in emergenze

    Ecco come sfruttare al meglio questo strumento:

    • considera le abitudini dei membri della tua famiglia durante ciascun pasto: cosa mangiano a colazione o a merenda, se ci sono alimenti che non possono assolutamente mancare. Puoi anche arrivare a calcolare le quantità di alimenti che vengono consumate al giorno e approssimare un calcolo che ti permetta di arrivare alla prossima spesa senza dover correre ai ripari
    • sulla base delle vostre abitudini definisci cosa proporre a colazione e ai pasti principali e valuta eventualmente la possibilità di alternare a pranzo e cena primo e secondo, in maniera da non dover comprare troppo e ritrovarti a buttare cibo scaduto che non hai consumato per tempo
    • cerca di creare un menù settimanale equilibrato, basato sulla dieta che meglio rispecchia i bisogni e le abitudini della tua famiglia, ma sicuramente vario e sano, che includa tutti i nutrienti necessari a una corretta alimentazione.

    Con una lista della spesa ben fatta risparmi soldi

    A questo punto ti basterà scorrere il menù settimanale per stilare la lista della spesa, a cui ti dovrai ricordare di aggiungere anche le cose non alimentari e gli alimenti “chiave” che stanno per finire (condimenti, ecc).

    Considerata la situazione attuale, può essere utile pensare di differenziare le tipologie di acquisti, comprando un po’ di cibo in scatola, un po’ di cibi freschi, un po’ di surgelati, in maniera da non riempire eccessivamente alcun reparto della dispensa.

    Rifletti su dove rifornirti per risparmiare tempo ed energie

    Le scelte legate all’approvvigionamento sono molte e personali: puoi decidere di fare la spesa in un unico posto dove acquistare tutto, o puoi affidarti a diversi fornitori: per esempio, se hai un servizio di consegna a domicilio di frutta, verdura e cose fresche che funziona in tempi rapidi, potresti decidere di comprare quanto più possibile lì e fare una piccola spesa al supermercato per il resto. Se hai la partita iva, puoi pensare di fare una scorta – anche mensile – ai grandi magazzini all’ingrosso, soprattutto per quegli alimenti che sai che userai spesso e che non hanno date di scadenza troppo strette (pasta, sugo, scatolame, ecc.) e comprare il resto settimanalmente al supermercato.

    fare la spesa in emergenza, carrello della spesa al supermercato, menù settimanale

    Anche questa valutazione, comunque, va fatta in maniera consapevole e con la dovuta calma, per andare a colpo sicuro e non dimenticarsi nulla, né comprare più di quanto necessario.

    Con frigo e dispensa organizzati guadagni spazio

    i barattoli che compongono la dispensa

    Infine alcuni spunti su come organizzare frigo e dispensa:

    • Semplifica:
      • controlla che quello che c’è nella dispensa, in frigo o in congelatore non sia scaduto.
      • Se trovi qualche alimento che hai comprato pensando di utilizzarlo ma poi non l’hai fatto, è il momento giusto per rimediare!
      • Se ci sono cibi che in famiglia non apprezzano e che quindi sono rimasti nella loro confezione, puoi pensare a qualche ricetta alternativa/creativa (le famose torte salate svuotafrigo o le polpette. Internet è una fonte infinita di ispirazione per queste cose).
    • Riorganizza:
      • dividi per categoria gli alimenti che rimetti in dispensa o in frigo
      • riunisci gli alimenti della stessa categoria in contenitori pratici
      • definisci chiaramente un posto per ogni cosa
    • Questo lavoro ti aiuterà a darti un’idea chiara di cosa già hai e cosa invece manca e ti faciliterà al momento di fare la lista della spesa.

    Se hai dubbi o domande, magari proprio su come organizzarti in questo periodo, scrivimi o seguimi su Instagram e Facebook.

    A domani,
    Stefania

  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *